blog4 min read

Alexa: siamo Skill Builder certificati!

Pubblicato il 01/06/2020 da
In sintesi

Flowing è una delle aziende partner di Amazon per quanto riguarda lo sviluppo e messa in produzione delle infrastrutture tramite AWS. Per questo motivo alcuni di noi dedicano parte del loro tempo destinato alla formazione per certificarsi proprio con Amazon.

Io ho scelto di concentrarmi sullo sviluppo di applicazioni Alexa e – una volta superato l’esame apposito – sono diventato un “AWS Certified Alexa Skill Builder“.

Uno dei disclaimer presenti nel materiale di preparazione spiega che le feature sulle quali bisogna essere preparati sono quelle del mercato americano. Alcune di queste non sono ancora disponibili in Italia e arriveranno, molto probabilmente, nei prossimi mesi. Di seguito alcune delle funzionalità che ho trovato più interessanti.

Alexa For Business

Alexa è un ecosistema che di base è pensato per il B2C: le skill vengono pubblicate sullo store di Amazon e sono disponibili per tutti quelli che decidono di collegarle al proprio account.

Negli USA esiste una modalità di distribuzione per le aziende, chiamata appunto Alexa For Business, tramite la quale è possibile pubblicare skill in maniera privata solo su device e account aziendale.

Name-free Interactions

Per interagire con una skill sviluppata da terze parti, bisogna sempre utilizzare il nome della skill stessa. Ad esempio, per ascoltare il nostro podcast il comando da invocare è “Alexa, chiedi a Flowing Radio di ascoltare l’ultimo podcast”. Questo comportamento non è immediato per alcune tipologie di skill rendendo a volte l’utilizzo poco fluido. Con la name-free interaction, è possibile istruire la propria skill a rispondere anche a richieste specifiche in maniera diretta, senza passare dal nome della skill.

Il meccanismo è il seguente: immaginando di avere una skill che recupera citazioni da Star Wars, il comando da lanciare sarebbe “Alexa, chiedi a Citazioni di Star Wars una nuova citazione di Yoda”, ma con il meccanismo name-free all’utente basta dire “Alexa, dammi una citazione di Yoda”. In quel momento la nostra skill viene proposta come candidata a rispondere e dopo un’approvazione dell’utente verrà effettivamente invocata. Questo meccanismo cambia moltissimo il modo in cui i nostri utenti interagiscono con le skill, aprendo a tante nuove opportunità.

Prova a chiedere “Alexa, parla come Yoda”

Cooking Skills

Alexa è già out of the box un dispositivo a “basso costo” per la domotica, con una serie di strumenti compatibili. Nel mercato americano è anche presente Alexa Smart Oven, un forno da cucina integrato con il sistema Alexa, e a breve saranno disponibili una serie di skill a tema cucina in cui non solo Alexa legge gli ingredienti delle ricette, ma imposta automaticamente temperatura e tempi di forni e altri sistemi compatibili.

Education Skills

Le Education skill, infine, sono pensate per il mondo dell’istruzione. Con queste è possibile infatti utilizzare Alexa per richiedere informazioni riguardo i compiti, i voti e altre comunicazioni da parte delle scuole.

Queste sono solo alcune delle novità che sono arrivate nel mondo Alexa e che, con molta probabilità, entreranno nei prossimi mesi anche nel mercato italiano.

La certificazione Alexa però non riguarda esclusivamente la parte coding dello sviluppo di una skill, ma anche i principi di design di un’interfaccia vocale che superi gli standard imposti da Amazon. E proprio su questo aspetto stiamo concentrando i nostri sforzi, cercando di capire come utilizzare gli smart speaker per interagire con applicazioni enterprise, dove interfacciarsi in maniera semplice con una grande mole di dati è uno dei punti cardine.