Come le applicazioni mobile possono attrarre nuovi clienti?

La trasformazione digitale dei telefoni cellulari da semplici mezzi di comunicazione a parte integrante della nostra vita quotidiana è stata rapida e radicale, e non accenna a rallentare questa sua crescita.

Secondo alcuni studi, in media spendiamo tra le 5 e le 6 ore al giorno al telefono svolgendo numerose attività, da quelle ricreative come navigare ad esempio su un social network a quelle lavorative.

Inoltre, circa l’80% dei possessori di smartphone e tablet ha effettuato almeno un acquisto online usando uno di questi dispositivi, contribuendo ad un ricavo delle vendite (a livello globale) pari a $330 miliardi di dollari annui, e questi numeri sono destinati a crescere.

Come puoi immaginare, i dispositivi mobili si stanno affermando come uno dei canali di comunicazione principali per connettere un (potenziale) cliente ad un brand e la creazione di un’applicazione mobile che risponda ai criteri preferenziali dei tuoi clienti è un’opportunità da non lasciarsi sfuggire.

Per offrire ai propri clienti una migliore esperienza di acquisto (o più comunemente un miglior rapporto comunicativo tra gli utenti e i brand), il mondo moderno è diventato particolarmente app-dipendente.

Le app per smartphone e tablet hanno portato a grandi cambiamenti in numerosi settori di mercato, come ad esempio il modo in cui prenotiamo un alloggio per le nostre vacanze, come effettuiamo transazioni bancarie, come acquistiamo prodotti e articoli online o come prenotiamo un tavolo in un ristorante.

Fino a qualche anno fa, per svolgere la maggior parte di queste (e tante altre) attività bisognava recarsi in un negozio, fare una lunga fila in banca per effettuare un bonifico, telefonare ad un locale per riservare un tavolo o affidarsi ai servizi offerti dalle agenzie di viaggi per trovare le migliori soluzioni per gli spostamenti e gli alloggi.

Con uno smartphone, invece, tutto questo è a portata di pochi e semplici click e gli esempi che abbiamo appena fatto stanno diventando pratiche sempre più obsolete.

I benefici dell’utilizzo di una applicazione per il proprio business sono ormai irrinunciabili per qualunque brand e, soprattutto, offrono soluzioni flessibili per qualunque realtà aziendale, dalle grandi imprese alle PMI (piccole e medie imprese).

Nell’articolo di oggi parleremo di:

Mobile App: quali sono i vantaggi per le aziende?

Come abbiamo detto in apertura di questo articolo, uno dei vantaggi principali dello sviluppare un’applicazione mobile lo si può ritrovare nella capacità di complementare un miglioramento nell’esperienza di acquisto dei clienti con la possibilità di attrarne di nuovi.

Questo concetto è valido per realtà aziendali di ogni dimensione ed è applicabile sia per chi ha già una presenza online consolidata e sia per chi invece si sta approcciando per la prima volta a questo settore ed è riassumibile in 4 punti:

1. Accresci la customer loyalty dei tuoi clienti

Le app mobile tendono ad essere decisamente più accessibili e interattive rispetto ai siti web tradizionali.

Questo perché, per la loro stessa natura, le applicazioni per smartphone e tablet sono accessibili istantaneamente e ovunque ci si trovi, offrendo ai brand la possibilità di posizionarsi più dinamicamente con i propri clienti, di essere raggiungibili immediatamente e di essere sempre a portata di mano.

Quando si parla di customer loyalty, come suggerisce il nome ci si riferisce alla cosiddetta fedeltà che i clienti avranno nei tuoi confronti, ossia alla maggiore probabilità che essi continuino ad usare i servizi da te offerti e acquistare i prodotti da te ideati, preferendoti ai tuoi concorrenti.

La customer loyalty è da sempre importante per i brand, e con questa trasformazione digitale in atto, sempre più utenti e clienti continueranno (o inizieranno) a premiare tutti quei brand che sapranno andare incontro alle loro richieste e alle loro esigenze, offrendo esperienze di acquisto personalizzate e atte ad aumentare la percentuale di engagement.

Per fare un esempio, se la tua azienda è attiva nel settore della ristorazione, potresti incentivare i tuoi clienti ad usare una app mobile per effettuare prenotazioni oppure ordini a domicilio piuttosto che limitarsi ad una telefonata.

Una volta raggiunta una quota predeterminata di prenotazioni o ordinazioni, ciascun cliente potrebbe avere diritto ad un buono sconto per un successivo utilizzo dei servizi da te offerti, oppure una consumazione gratuita all’interno del tuo locale.

Si tratta ovviamente di un esempio alquanto specifico, ma questo concetto può essere facilmente adattato a tutte le realtà aziendali, dalle grandi imprese alle PMI.

2. Aumenta l’accessibilità del tuo brand

Quando si parla di accessibilità non ci si riferisce esclusivamente al significato più letterale del termine, come ad esempio assicurarsi che l’applicazione funzioni e non vi siano interruzioni di servizio, ma devi considerare anche gli aspetti relativi alla facilità di utilizzo da parte degli utenti così come la sicurezza della stessa.

Soprattutto nell’ambiente dell’eCommerce, che si tratti di una grande azienda come Amazon o di una realtà imprenditoriale più modesta, il mettere a disposizione dei clienti uno shop online deve risultare in un’esperienza di acquisto agile, flessibile e sicura.

Gli utenti che andranno ad utilizzare la tua app, dovranno essere in grado di poter accedere facilmente a tutte le sue funzioni e individuare subito i prodotti e/o i servizi preferiti, così come devono poter avere la consapevolezza che i loro dati sensibili come gli estremi delle carte di credito siano sempre al sicuro.

Inoltre, una app accessibile è un’applicazione mobile che ti consente di offrire ai tuoi clienti una vetrina permanente su quella che è la tua attività.

Tanto più alto sarà l’engagement e l’apprezzamento degli utenti verso la tua app mobile, tanto più alta sarà la possibilità che questi ultimi lascino recensioni positive sugli store e ne suggeriscano l’utilizzo anche ai loro conoscenti e colleghi.

3. Consenti agli utenti di comunicare direttamente con te

Un altro aspetto da non sottovalutare quando si considera la creazione e l’implementazione di un’applicazione mobile è quello della comunicazione diretta tra te e i tuoi clienti, tipicamente relativo al supporto assistenza, ma non solo.

Spesso, quando capita di avere un problema con un prodotto o un servizio, tutto ciò che l’utente può fare è contattare tramite l’email o il telefono il supporto assistenza, oppure affidarsi a lunghe (e spesso infruttuose) ricerche su Google per provare a trovare una soluzione.

In entrambi i casi, non vi è alcuna garanzia che il suddetto utente avrà una risoluzione positiva alle sue problematiche o, quanto meno, non in tempi celeri.

Con una applicazione mobile ben strutturata, invece, è possibile offrire ai tuoi clienti strumenti pensati appositamente per offrire assistenza direttamente all’interno dell’app stessa, con sistemi di feedback, chat con gli operatori in tempo reale e via discorrendo.

Devi sapere che, soprattutto grazie all’utilizzo sempre più diffuso dei dispositivi mobili, la soglia di attenzione media delle persone è scesa vertiginosamente negli ultimi anni e attualmente si attesta all’incirca intorno agli 8 secondi.

Con una finestra di tempo così ristretta, diventa fondamentale essere in grado non soltanto di offrire risposte e soluzioni adeguate ai tuoi clienti, ma anche e soprattutto di farlo velocemente prima che questi ultimi perdano interesse nel tuo prodotto.

Una comunicazione più rapida direttamente all’interno dell’applicazione (senza dover ricorrere a strumenti esterni come ad esempio altri siti web) è una comunicazione più efficace e se sarai in grado di andare in contro alle esigenze dei tuoi clienti, il tuo impegno verrà premiato nel corso del tempo.

4. Crea un database dei tuoi prospetti o clienti

Ogni qualvolta la tua app mobile viene scaricata o qualcuno effettua un acquisto mediante l’utilizzo della stessa, questo si traduce in nuovi dati da raccogliere e analizzare per attività future, principalmente a fini di marketing.

In qualità di europei, noi dobbiamo assicurarci che i nostri servizi rispettino quelle che sono le direttive del GDPR (general data protection regulation).

Una volta ottenuto il consenso al trattamento dei dati da parte degli utenti, puoi utilizzare le informazioni raccolte dalla tua applicazione mobile per finalità di marketing oppure per raccogliere e analizzare i feedback ricevuti, così da poter apportare eventuali modifiche e/o migliorie alla stessa.

Al contempo, parlando di database è altresì importante che l’infrastruttura a supporto della tua app sia in grado di interfacciarsi efficacemente con l’app stessa e che i dati in transito tra la applicazione mobile e il database siano sempre sicuri e facilmente accessibili.

Si tratta di temi importanti dei quali abbiamo già parlato in passato qui a Flowing (a tal proposito ti consigliamo di leggere “Cloud Native su AWS: rendi il tuo database più efficiente), perché senza una buona infrastruttura di supporto non sarai in grado di estrapolare tutto il potenziale della tua applicazione.

Quanto è importante per le PMI sviluppare una App aziendale?

Come abbiamo accennato in precedenza, una applicazione mobile è uno strumento ormai essenziale per qualunque brand interessato ad ampliare il proprio reach di mercato, e ti interesserà sapere che questa opportunità non è preclusa dalle dimensioni dell’azienda stessa.

In passato, tendenzialmente si trattava di un settore ristretto alle grandi aziende già affermate sul mercato “convenzionale”, le quali potevano godere del vantaggio offerto dalla brand recognition, ad esempio.

Al giorno d’oggi, esistono tuttavia anche numerosi esempi di PMI e start-up che hanno riscosso un grande successo grazie all’esplosione in popolarità delle loro rispettive app per smartphone, come ad esempio Uber o Airbnb.

Questo contribuisce a comprovare quanto vantaggiosa possa essere la creazione di una applicazione mobile, non soltanto per le grandi imprese, ma anche e soprattutto per le PMI e le start-up.

Come abbiamo detto in apertura di questo articolo, il mondo sta cambiando rapidamente così come sta cambiando l’utilizzo che facciamo quotidianamente di numerosi strumenti tecnologici come gli smartphone e questo si riflette anche nelle realtà aziendali più piccole.

L’approccio che i clienti hanno all’acquisto di prodotti o all’utilizzo di servizi è cambiato radicalmente e non dovresti sottovalutare i prospetti offerti dalle app per smartphone e tablet.

Come realizzare una App aziendale di successo: i 6 elementi chiave

Per creare una applicazione per smartphone e tablet che sia attraente per gli utenti, è necessario che il design della stessa includa alcuni elementi chiave, pensati per andare incontro alle esigenze dei clienti e per offrire loro un’esperienza di utilizzo (e potenzialmente di acquisto) più facile e senza complicazioni, riassumibili in 6 punti:

1. Semplicità di utilizzo

Come appena detto, essa deve essere considerata come un requisito fondamentale durante la fase di ricerca e sviluppo dell’applicazione mobile.

Questo perché devi assicurarti che la tua app sia facilmente utilizzabile dal maggior numero possibile di (potenziali) utenti, i quali potrebbero appartenere a numerose fasce di età e con diversi livelli di esperienza e familiarità con gli smartphone.

A tale scopo, diventa importante assicurarti che la tua app sia anche piacevole da osservare e utilizzare, senza indurre frustrazione e confusione nell’utente finale che andrà ad utilizzarla.

2. Velocità nel caricamento

Un altro elemento importante riguarda senza dubbio l’ottimizzazione dell’applicazione mobile, in termini di prestazioni e velocità nel caricamento.

Da un punto di vista pratico, ciascun elemento della tua app, per essere considerato efficace, non dovrebbe richiedere più di 2 secondi per completarne il caricamento.

3. Integrazione con i social network

Le piattaforme social sono diventate ormai una parte essenziale per la comunicazione e la collaborazione tra i brand e i loro clienti. Per questo motivo, è consigliabile prendere in considerazione l’idea di offrire agli utenti dell’app la possibilità di condividere i contenuti o gli acquisti fatti all’interno dell’app con i propri follower, per aumentare l’engagement e la brand recognition.

4. Pagamenti in-app

Al giorno d’oggi, soprattutto per quelle aziende che si occupano di eCommerce, è ormai essenziale offrire agli utenti una soluzione di pagamenti in-app.

Una applicazione mobile di successo deve includere la possibilità di effettuare pagamenti rapidi e sicuri attraverso una piattaforma proprietaria in grado di salvaguardare i dati sensibili degli utenti oppure affidandosi a servizi “intermediari” come ad esempio PayPal.

5. Compatibilità con sistemi operativi Android e iOS

È importante assicurarti che la tua applicazione mobile può supportare entrambi i sistemi operativi più diffusi, Android e iOS. Questo perché importante che i tuoi clienti siano in grado di utilizzare il tuo servizio e acquistare i tuoi prodotti a prescindere dal logo presente sul retro dei loro smartphone.

6. Feedback degli utenti

Offrire ai clienti la possibilità di rilasciare feedback, commenti e recensioni all’interno dell’applicazione mobile è un elemento essenziale tanto per loro quanto per te.

Questo perché gli utenti possono avere subito accesso ad ulteriori informazioni su determinati prodotti e tu puoi invece analizzare i loro riscontri per valutare eventuali modifiche e/o migliorie alla tua offerta o alla tua app.

5 Suggerimenti degli esperti per progettare una App aziendale su misura per il tuo business

Quello delle applicazioni mobile per smartphone e tablet è un settore di mercato estremamente competitivo e la sola creazione di un’app non ti garantirà automaticamente il successo.

Tuttavia, se stai pensando di creare una app mobile per far crescere il tuo brand, questi sono i 5 suggerimenti che noi di Flowing vogliamo offrirti oggi:

1. Raccogli informazioni sul tuo target di pubblico

La maggior parte delle imprese ha sempre un’idea generale su ciò che piaccia e/o possa interessare ai propri clienti.

Tuttavia, la tua applicazione mobile deve essere pensata per uno scopo ben preciso, ossia cercare di soddisfare al meglio le necessità e le richieste degli utenti.

Inoltre, un altro fattore da tenere in considerazione è quello delle fasce demografiche di riferimento che utilizzano (o si prospetta che utilizzeranno) la tua app, così come l’esperienza pregressa che ciascuno dei tuoi clienti potrebbe avere con gli smartphone o le app presenti all’interno degli stessi.

Pensa a chi vuoi che sia il tuo cliente ideale e usa queste informazioni per stabilire gli obiettivi da raggiungere con l’applicazione mobile che andrai a sviluppare.

2. Delinea un budget

Senza un budget ben delineato, rischi di sottostimare (o sovrastimare, a seconda dei casi) le risorse che saranno effettivamente necessarie per sviluppare e supportare nel corso del tempo una applicazione mobile.

Alcuni fattori da tenere in considerazione per delineare il tuo budget possono riguardare:

  • Complessità della stessa
  • Tempistiche di consegna
  • Design estetico dell’applicazione mobile
  • Sistema operativo per cui sviluppare l’app (tipicamente Android e iOS)
  • Livello di esperienza degli sviluppatori e paese di provenienza (per negoziare il compenso in base ad eventuali disposizioni locali)

3. Affidati ad un team di sviluppatori e designer esperti

Soprattutto per chi si sta affacciando per la prima volta sul mercato delle applicazioni mobili, la creazione “fisica” della stessa può risultare un processo estremamente laborioso e complicato, soprattutto per chi non lo ha mai fatto prima.

Oltre all’esperienza pratica in termini di sviluppo dell’applicazione mobile, affidandoti ad un team di sviluppatori può aiutarti anche nelle fasi immediatamente successive, come ad esempio la distribuzione e la pubblicazione dell’app, così come il suo supporto nel corso del tempo.

Per quanto sia possibile creare un team interno che si occupi di queste attività, può risultare un processo alquanto laborioso e dispendioso, senza avere al tempo stesso garanzie sull’eventuale successo dell’applicazione.

Ecco perché sempre più aziende si rivolgono a team di sviluppatori esperti per aiutarli nella creazione delle loro applicazioni per dispositivi mobili.

Qui a Flowing, uno dei nostri obiettivi è proprio quello di accompagnare i nostri partner durante tutto il processo di pianificazione, sviluppo e supporto di applicazioni mobile, partendo da una tua idea e dando vita ad ogni tuo progetto.

4. Stabilisci se sviluppare un’applicazione mobile esclusivamente per iOS o Android (o per entrambi)

Spesso sottovalutato, si tratta di un elemento molto importante durante la fase di progettazione della tua applicazione mobile perché sistemi operativi differenti presenteranno, conseguentemente, sfide diverse nella fase pratica dello sviluppo.

Inoltre, vi è un ulteriore fattore da considerare, ossia il target di utenti che si vuole raggiungere.

Per fare un esempio, i dispositivi mobili basati sui sistemi operativi iOS sono tendenzialmente più popolari tra le fasce di età più giovani in numerosi paesi mentre Android è più diffuso a livello globale.

Decidere di supportare uno solo di questi sistemi operativi può sicuramente offrire alcuni vantaggi (come ad esempio una migliore ottimizzazione dell’app), tuttavia si corre il rischio di alienare tutti gli utenti che utilizzano invece dispositivi mobili basati sul sistema operativo “scartato”.

Per quanto le applicazioni mobile native siano tendenzialmente migliori da un punto di vista delle prestazioni, devi considerare che le loro controparti definite “ibride” saranno sicuramente accessibili ad un pubblico maggiore.

5. Crea una strategia di marketing specifica per la tua applicazione mobile

A prescindere dall’utilizzo che i tuoi utenti faranno dell’app da te creata, il tuo investimento sarà invano se nessuno scaricherà effettivamente l’applicazione.

Questo significa che devi pensare anche all’aspetto promozionale dell’applicazione, così da poter attirare efficacemente sempre più clienti.

Alcuni suggerimenti che possiamo darti per massimizzare l’efficacia di una strategia di marketing riguardano:

  • Creare una landing page dedicata all’applicazione mobile
  • Ottenere recensioni e valutazioni sui vari store
  • Ottimizzare l’applicazione mobile sia per App Store (iOS) che Google Play (Android)
  • Realizzare contenuti video a scopo promozionale
  • Avere post sponsorizzati direttamente all’interno dello store di riferimento
  • Assicurare una presenza sulle varie piattaforme social più diffuse come Facebook e Instagram
  • Promuovere la tua applicazione attraverso tutti i tuoi canali di comunicazione, tra cui il tuo blog/sito web

Infine, come avviene per ogni strategia di marketing, è importante che tu tenga d’occhio le percentuali di conversione degli utenti, così da poter determinare quali sono gli elementi che funzionano della tua campagna pubblicitaria e su quali invece bisogna eventualmente intervenire.

Perché conviene investire in un’applicazione mobile

Il mercato delle applicazioni mobile è un settore in forte crescita e rispetto al passato è ormai facilmente accessibile a tutti, anche e soprattutto alle PMI.

Si tratta pur sempre di un mercato estremamente competitivo, ma se il tuo interesse è quello di incrementare la presenza online del tuo brand e attrarre così nuovi clienti, la creazione di un’applicazione mobile è sicuramente una scelta vincente.

Numerose aziende in tutto il mondo stanno adottando questa soluzione per restare al passo con i tempi. La creazione di un’applicazione mobile sta ormai diventando essenziale ed è importante che la tua realtà aziendale sia in prima linea per assicurarti il successo.