case-study

Prometeia: sviluppo di applicazioni multi-device e multi-platform

Con Prometeia collaboriamo da alcuni anni per la realizzazione di applicazioni multi-device e multi-platform in ambito wealth management e finanza, che l’azienda mette a disposizione dei consulenti finanziari e del personale degli istituti di credito e di risparmio loro clienti. La divisione Sviluppo realizza programmi rivolti a banche e assicurazioni e si avvale del nostro aiuto per la progettazione e lo sviluppo delle loro soluzioni.
L’evoluzione continua è il fil rouge delle attività e progetti in cui siamo coinvolti: abbiamo introdotto lo sviluppo delle interfacce con approccio mobile first, e l’uso di un framework – Angular – per la parte frontend, fino a supportare il team di sviluppo trasferendo e condividendo competenze tecniche e organizzative. Abbiamo introdotto l’attività di interaction design, a servizio della validazione delle interfacce, e abbiamo creato un ambiente di lavoro personalizzato – ModulAngular – basato sul framework già consolidato.
Abbiamo migliorato i processi quotidiani di sviluppo e la condivisione delle informazioni tra i team, ottimizzando il lavoro con il frontend automation.
Infine, oltre allo sviluppo di progetti per i clienti di Prometeia, ci occupiamo anche di ricerca e sviluppo, in ottica di innovazione continua delle soluzioni da proporre.

Il primo prototipo

Abbiamo iniziato a collaborare con Prometeia alla fine del 2011 per il redesign di alcune applicazioni esistenti e lo sviluppo di un prototipo HTML, CSS e JS, con lo scopo di gettare le basi per le future applicazioni web, contribuendo a migrare il loro ambiente di sviluppo verso un nuovo approccio alle web application.

User interface e Angular per le nuove webapp

Nel 2012 il nostro supporto si è concentrato sullo sviluppo di alcune applicazioni verticali ai servizi finanziari degli istituti bancari. La progettazione della user interface è caratterizzata da un approccio mobile first, avendo come device primario un iPad. Lo sviluppo delle interfacce ha implementato i canoni di adattività per tablet e desktop con l’uso di html5 e CSS3. Lato frontend abbiamo scelto il framework AngularJs che farà da cornice per i successivi sviluppi.

Ottimizzazione del lavoro e crescita professionale

Nel 2013 siamo stati coinvolti da Prometeia nello sviluppo delle interfacce allo sviluppo lato frontend, visto l’aumento dello sviluppo delle single page application con target desktop e tablet. Si formano i primi team di lavoro dinamici su progetti di ampio spettro temporale (da sei mesi a dodici mesi), pertanto abbiamo iniziato ad affrontare le dinamiche della condivisione delle informazioni, del debito tecnico e dello sviluppo modulare di applicazioni enterprise. Il processo di sviluppo è quindi coadiuvato da un affiancamento e trasferimento di competenze da parte nostra alla divisione Sviluppo dell’azienda.

Prototipazione e ModulAngular a servizio delle webapp enterprise

Nel 2014 il processo di sviluppo matura e, grazie al buon feeling instaurato con il team di Prometeia e alla crescita professionale, approcciamo la soluzione partendo dall’interpretazione delle esigenze del product owner, realizzando wireframe e paradigmi di navigazione coerenti al target e ai device. Per la maggior parte dei progetti ci siamo occupati del design e dello sviluppo delle interfacce, dando priorità alla chiarezza e alla coerenza di utilizzo per l’utente finale utilizzando un approccio user centered. Lo sviluppo lato frontend con AngularJs ci ha permesso di costruire applicazioni robuste e affidabili, fatte per essere fruite dalla maggior parte dei device – dal desktop al mobile – con una compatibilità in ogni sistema operativo. La forte modularità delle applicazioni richieste ci abilita alla progettazione di un ambiente di lavoro personalizzato, che abbiamo chiamato ModulAngular.

Ottimizzazione e automazione con i task runner

Nel 2015 lo sviluppo di web application in ambito finanziario e assicurativo si consolida grazie ad un metodo efficace, forte dei valori dello sviluppo lean e agile. Il progresso tecnologico è ormai a regime e le soluzioni rilasciate sono di valore per l’utente finale e di successo per i business needs dei clienti. Nuove sfide come la riduzione del waste time, il miglioramento dei processi quotidiani e il fatto di avere progetti duraturi nel tempo con team allargati ci ha spinto a strutturare e ottimizzare l’ambiente di lavoro, rendendolo affidabile e manutenibile grazie ad una forte presenza di frontend automation con tool come Grunt e Gulp, per condividere le informazioni tra tutte le figure professionali e sfruttare gli automatismi per le operazioni di routine.

Soluzioni innovative per il reparto R&D

Ormai partner affidabili nello sviluppo di applicazioni web e mobile multipiattaforma, multidevice e adattive, nel 2016 iniziamo a lavorare anche per la ricerca e sviluppo in modo da proporre soluzioni innovative per il dominio finanziario. La tecnologia fa un passo avanti con un ambiente rinnovato ricavato da Angular2 e con l’uso di Webpack con i quali abbiamo aggiornato il sistema modulare e di frontend automation.
La progettazione delle interfacce e la validazione dei wireframe è diventata un’attività sempre più importante sino ad accompagnare il nostro cliente ad educare e formare i referenti degli istituti bancari, con conseguente valore di ampia riduzione di ricicli lavorativi e bug.
Nell’ambito di ricerca e sviluppo per la Robo Advisory spiccano alcune applicazioni per l’uso delle API Web sperimentali come la Speech Recognition e la Speech Synthesis, utilizzate per trasformare la voce dell’utente in testo e vice-versa in ottica di fornire un sistema alternativo di input per l’esperienza dell’utente.

Consolidamento dello sviluppo modulare

Progetti sempre più interessanti e istituti bancari sempre più tecnologicamente ambiziosi hanno favorito l’approfondimento delle tematiche di modularità riguardante l’ingegnerizzazione del software e la capacità in un team di condividere le informazioni in modo proficuo.
Nel 2017 uno dei progetti più grandi di Prometeia ha preso vita richiedendo un coordinamento tra diversi team di sviluppo agevolati da riti e format noti come standup meeting cadenzati, retrospettive e code review. Lato sviluppo è stato necessario il coinvolgimento dei designer sin dall’inizio, dando vita ad una styleguide e una pattern-library volta a documentare e condividere le scelte di design, gli atomi e le soluzioni di interfaccia. Parallelamente con il consolidato framework Angular2 e Webpack l’applicazione è stata spacchettata in diversi moduli, uno per ogni feature finanziaria richiesta dalla banca, con la peculiarità di un modulo base comune e condiviso a tutti in cui viene centralizzata la parte atomica globale a disposizione di ogni modulo.
Non sono mancate le sfide in ambito ricerca e sviluppo con il lancio di una demo di profilazione utente basata sul concetto di gamification.

Team