case-study

Tozzi Green: evolvere il software a supporto del core business

Tozzi Green è un’azienda specializzata in soluzioni, servizi e progetti per lo sviluppo di impianti e per la generazione di energia da fonti rinnovabili. Attiva in Italia e all’estero, integra in modo completo e orizzontale l’intera filiera: 

  • Development
  • Engineering, Procurement & Construction 
  • Operation & Maintenance.

Una delle attività chiave dell’Operation & Maintenance è il monitoraggio degli impianti presenti in Italia e nel mondo: per questo, alcuni anni fa Tozzi Green ha creato internamente un software dedicato proprio al monitoraggio, riscontrando alcune criticità su funzionalità core che non riusciva a risolvere internamente.
Questa è stata la motivazione principale che l’ha portata a contattarci.

Capire lo stato attuale per prendere decisioni: il nostro assessment

Il primo step con cui abbiamo iniziato a lavorare per Tozzi Green è stato un assessment dello stato del software.

Una delle ipotesi, proposta dal cliente per risolvere il problema, era rifare da zero tutto il sistema di monitoraggio: grazie all’attivitá di assessment abbiamo chiarito che in realtá potevamo intervenire nel software attuale, rilasciando valore in poco tempo.

Abbiamo prodotto un documento tecnico di analisi, nel quale abbiamo descritto i problemi riscontrati e le soluzioni applicabili per raggiungere gli obiettivi concordati.

Rilasciare valore ad ogni iterazione

Per consegnare fin da subito le soluzioni ai problemi riscontrati, abbiamo concordato delle iterazioni settimanali in cui definire le feature da sviluppare insieme al cliente, portandole a termine.

Per organizzarci al meglio, abbiamo introdotto alcuni incontri da remoto:

  • gli standup giornalieri, in cui comunicare a cosa avevamo lavorato il giorno precedente, cosa avremmo fatto nella giornata odierna e roadblock da discutere insieme;
  • gli iteration review, in cui verificare insieme le feature sviluppate;
  • il planning, in cui decidere le feature da sviluppare in settimana.

Una volta terminata l’iterazione e approvata, si passa a quella successiva: così facendo il processo si ripete nel tempo e il cliente – settimana dopo settimana – ha visto rilasciare feature e valore nel progetto in maniera continuativa, senza intoppi.

Nel dettaglio, abbiamo dedicato le prime iterazioni ad approfondire la conoscenza del dominio, creando un sistema di deployment facile e veloce da utilizzare per poter garantire continuous deployment e continuous integration in maniera costante e senza preoccupazioni.
Nelle iterazioni successive ci siamo concentrati sul problema di business più importante, che nel giro di poche settimane è stato risolto, rilasciando in produzione le relative feature.
Inizialmente pensavamo che il progetto, una volta sistemata questa parte, potesse terminare. In realtà poi abbiamo continuato a lavorare insieme facendo iterazioni – non più di una settimana ma di due – per dare il tempo di organizzare e verificare le varie funzionalità: ci siamo focalizzati sull’ottimizzazione dei processi, che abbiamo trasformato da manuali ad automatici, migliorando i controlli sui dati “delicati” del business.

Evolvere l’ecosistema software di Tozzi Green

Il cliente ci ha coinvolto in altre attivitá per valutare l’evoluzione dei suoi software.

Per l’infrastruttura tecnologica, abbiamo proposto un nuovo modello non più basato sui server fisici nell’azienda, ma che utilizzasse Amazon Web Services per garantire efficienza, stabilità e un costo ridotto di manutenzione.
In meno di un anno abbiamo aggiornato la versione PHP del software dalla 5.4 fino alla 7.3 (a breve passeremo alla 7.4). Questo aggiornamento continuo ha migliorato le prestazioni del software e la sua sicurezza.

Inoltre, per un altro applicativo, ci ha coinvolto per fare il punto e capire come risolvere alcune criticità: attraverso un EventStorming abbiamo definito le problematiche principali e indicato un possibile budget e percorso di implementazione. Il nostro contributo di taglio consulenziale ha dato al cliente spunti su come approcciare il problema, analizzandolo insieme a stakeholder e utilizzatori.

In generale, l’approccio alla definizione e implementazione delle attività che abbiamo portato al cliente ha trasformato il modus operandi con cui affrontare il progetto. Un esempio su tutti: dal focus sulle stime al focus sul valore rilasciato nell’iterazione.
Questa trasformazione ha permesso un rilascio delle funzionalità più efficaci, instaurando un rapporto di fiducia che ha arricchito ancora di più il progetto, abilitando soluzioni e approcci volti al miglioramento continuo.

Il team di Flowing ha supportato la nostra azienda a migliorare un software sviluppato internamente, necessario a monitorare contemporaneamente le performance di una serie di impianti di produzione di energia elettrica alimentati da differenti fonti rinnovabili. Grazie alle competenze a disposizione di Flowing, siamo riusciti ad ottenere un prodotto adatto alle nostre esigenze e conforme ai più moderni standard di progettazione software. L’approccio al lavoro è preciso e ordinato ed assolutamente trasparente, in questo modo abbiamo potuto apprendere alcune tecniche che hanno aumentato il livello di know-how aziendale.

Andrea Baruzzi, Head of O&M and Asset Management

Team
Alessandro Minoccheri

Alessandro Minoccheri

Development
Davide Fantuzzi

Davide Fantuzzi

Development
Marco Colombo

Marco Colombo

Cloud & DevOps
Michele Orselli

Michele Orselli

Partner - Development
Patrick Luca Fazzi

Patrick Luca Fazzi

Development
Simone D'Amico

Simone D'Amico

Development