\n\n\n\n\n

Dopo questa giornata di discovery, insieme al Product Owner abbiamo riportato il value proposition canvas in una kanban traducendo il lavoro fatto in user story.

\n\n\n\n

Quello che ci siamo portati a casa noi, grazie alle metodologie agili, è aver sperimentato che alcune fasi della giornata di discovery possono essere attuate in maniera preventiva e da remoto.

\n\n\n\n

Questi alcuni dei vantaggi portati dalla giornata:

\n\n\n\n\n\n\n\n

Ancora una volta, il principio “gli obiettivi sono stabili mentre contesti, bisogni e strumenti cambiano nel tempo” si è dimostrato più che attuale e vincente.

\n\n\n\n

Il processo di sviluppo dell’Agenda

\n\n\n\n

Le metodologie agili e il nostro contratto “soddisfatti o rimborsati” ci hanno permesso di consegnare valore settimanalmente rispetto agli obiettivi di business individuati nella fase iniziale, e di rimettere in discussione le priorità dove necessario, senza impatti negativi. In poco meno di due mesi abbiamo ricreato tutte le feature base della vecchia Agenda migliorando le performance e l’usabilità.

\n","slug":"sinapsi-assessment-discovery-training-logica-web","created":"2019-06-12 16:32:44","categories":[{"id":2,"slug":"case-study","label":"Case Study","url":"https://wp.flowing.it/category/case-study/","parent":0}],"services":[{"id":94,"slug":"strategy","label":"Strategy","url":"https://wp.flowing.it/services/strategy/","parent":0},{"id":92,"slug":"design","label":"Design","url":"https://wp.flowing.it/services/design/","parent":0},{"id":93,"slug":"development","label":"Development","url":"https://wp.flowing.it/services/development/","parent":0}],"tags":[{"id":63,"slug":"assessment","label":"assessment","url":"https://wp.flowing.it/tag/assessment/","parent":null},{"id":66,"slug":"discovery","label":"discovery","url":"https://wp.flowing.it/tag/discovery/","parent":null},{"id":64,"slug":"javascript","label":"javascript","url":"https://wp.flowing.it/tag/javascript/","parent":null},{"id":65,"slug":"user-research","label":"user research","url":"https://wp.flowing.it/tag/user-research/","parent":null},{"id":67,"slug":"value-proposition-design","label":"value proposition design","url":"https://wp.flowing.it/tag/value-proposition-design/","parent":null}],"people":[{"id":15,"name":"Antonio Dell'Ava","role":"Design & Development","description":"Nato a Chiavenna, sulle Alpi Retiche, mi sono trasferito a Siena per studiare Interaction Design unendo la mia passione per il codice con quella per la progettazione e le scienze del comportamento. Ho trovato il mio punto di forza lavorando sulle single page application senza mai dimenticare la prospettiva dell'utente. Questo mi permette di essere spesso il ponte tra lo sviluppo e la UX. Attento alle metodologie agili sono anche un contributor appassionato della governace di Flowing, interessato al mondo dell'adaptive organization design. Partecipo alla community come organizzatore dello user group trevigiano MUG. Nel tempo libero pedalo per giri interminabili e partecipo ad eventi bikepacking.","image":"https://static.flowing.it/wp-content/uploads/2019/08/09104052/antonio-dellava.jpg","isSurfer":true,"social":{"facebook":"https://www.facebook.com/CreativeCaos","twitter":"https://twitter.com/creativecaos","linkedin":"https://www.linkedin.com/in/antoniodellava/"},"slug":"antonio_dellava","isActive":true},{"id":14,"name":"Francesco Strazzullo","role":"Partner - Development","description":"Appassionato developer dal 2005, mi occupo anche di training e consulenza legata al mondo JavaScript. Ho deciso che da grande avrei fatto lo sviluppatore dopo aver visto in azione il primo mitico Tomb Raider. Credo fermamente che condividere le proprie conoscenze sia una parte integrante del mestiere dello sviluppatore, quindi dedico molto tempo a prepare talk, scrivere libri e post su vari blog. Nel tempo libero rimasto probabilmente sono ai fornelli (o ad un barbecue) o davanti all'amata PlayStation.","image":"https://static.flowing.it/wp-content/uploads/2019/08/09104406/francesco-strazzullo.jpg","isSurfer":true,"social":{"facebook":"","twitter":"https://twitter.com/TheStrazz86","linkedin":"https://www.linkedin.com/in/francescostrazzullo/"},"slug":"francesco_strazzullo","isActive":true},{"id":23,"name":"Ramona Vesprini","role":"Design","description":"Inizio gli studi utilizzando carta, matita e colori, sperimentando molteplici tecniche espressive. Scopro tra queste l'interesse per la serigrafia, arte per Andy Warhol e parte del mio inizio professionale. Passo dalla \"stampa a mano\" alla \"stampa a video\"; progetto e realizzo interfacce web e mobile curando ui, ux, html e css. Amo la lettura, in particolare la storia del '900 e scrittori, artisti e registi russi. Va da sé che il mio sogno è una lunga esplorazione in terra slava.","image":"https://static.flowing.it/wp-content/uploads/2019/08/09105055/ramona-vesprini.jpg","isSurfer":true,"social":{"facebook":"https://www.facebook.com/ramona.vesprini","twitter":"https://twitter.com/ramonavesprini","linkedin":"https://www.linkedin.com/in/ramonavesprini/"},"slug":"ramona_vesprini","isActive":true},{"id":8,"name":"Saverio Tosi","role":"Development","description":"Mi avvicino all'informatica in età adolescenziale con il sogno di creare un giorno un videogame. Inizia così la mia avventura nel mondo programmazione in cui non smetto mai scoprire cose nuove e affascinanti. Ad oggi mi occupo principalmente dello sviluppo frontend ma non perdo mai l’occasione per aggiornarmi su tutto ciò che riguarda le nuove tecnologie.","image":"https://static.flowing.it/wp-content/uploads/2019/08/09105246/saverio-tosi.jpg","isSurfer":true,"social":{"facebook":"","twitter":"","linkedin":"https://www.linkedin.com/in/saverio-tosi-a0a522116/"},"slug":"saverio_tosi","isActive":false},{"id":19,"name":"Silvia Morresi","role":"Marketing & Business design","description":"Fin dagli inizi esploro e continuo ancora oggi ad esplorare i progetti digitali da diverse prospettive. Dalla progettazione alla consulenza, dall'ascolto delle esigenze dei clienti alla co-creazione della strategia e della soluzione. Perché trovare connessioni è la mia passione, e la complessità di questo mondo mi dà un gran da fare ;)\r\nTrascorrere il tempo in ottima compagnia, leggere libri, ascoltare la mia radio preferita, viaggiare sono alcuni dei miei ponti verso la felicità.","image":"https://static.flowing.it/wp-content/uploads/2019/08/08124309/silvia-morresi.jpg","isSurfer":true,"social":{"facebook":"","twitter":"https://twitter.com/Silvia_Morresi","linkedin":"www.linkedin.com/in/silviamorresi"},"slug":"silvia_morresi","isActive":true}],"featuredImage":"https://static.flowing.it/wp-content/uploads/2019/06/07110110/sinapsi-cover-1.jpg","links":[{"label":"Sinapsi","url":"https://www.snps.it/"}],"seo":{"title":"Sinapsi: assessment, discovery e training per Logica Web - Flowing","metadesc":"In Sinapsi è in corso un importante processo di trasformazione digitale: siamo stati scelti per supportare il team nelle varie fasi evolutive.","keywords":[],"social":{"facebook":{"title":null,"description":null,"image":null,"imageId":null},"twitter":{"title":null,"description":null,"image":null,"imageId":null}}},"additionalFields":[]}],"total":5},"status":200,"headers":{}},"twResp":{"data":{"items":[{"id":1904,"title":"Product Strategy con Lean Value Tree – Il Meet Up Avanscoperta con Matteo Cavucci","content":"\n

Reduci dal workshop 2019 di Avanscoperta con Matteo Cavucci sul Lean Value Tree, cinque partecipanti sono stati invitati come ospiti speciali per condividere le proprie esperienze in merito all’approccio e al metodo nel day by day. Alessandro contribuisce in questo confronto condividendo i punti di forza dei temi visti nel workshop (come la consapevolezza, l’allineamento nei team cross-funzionali e l’ancoraggio ai business goal e user need) e i principali pain (come la gestione del budget e la maturità culturale dei referenti lato cliente).

\n\n\n\n
\n\n
\n","slug":"product-strategy-con-lean-value-tree-il-meet-up-avanscoperta-con-matteo-cavucci","created":"2020-07-07 17:33:24","categories":[{"id":86,"slug":"talk","label":"Talk","url":"https://wp.flowing.it/category/talk/","parent":0}],"services":[],"tags":[{"id":309,"slug":"product-strategy","label":"product strategy","url":"https://wp.flowing.it/tag/product-strategy/","parent":null},{"id":307,"slug":"lean-value-tree","label":"lean value tree","url":"https://wp.flowing.it/tag/lean-value-tree/","parent":null},{"id":141,"slug":"dual-track-agile","label":"dual-track agile","url":"https://wp.flowing.it/tag/dual-track-agile/","parent":null},{"id":66,"slug":"discovery","label":"discovery","url":"https://wp.flowing.it/tag/discovery/","parent":null}],"people":[{"id":24,"name":"Alessandro Violini","role":"Design","description":"Devoto agli standard web e vittima del \"pixel perfect\" mi occupo della progettazione e sviluppo delle interfacce web e mobile. Affascinato dall'interaction design sto dalla parte dell'utente da quando il \"responsive\" si chiamava \"fluido\". Sostengo che le relazioni tra le persone generino quel valore in più che fa la differenza nei progetti, per questo instaurerò con te un buon feeling prima di rilasciarti interfacce e codice. Credo nel manifesto agile e quando non sono alle prese con il pc probabilmente lo sono con un commodore della mia collezione. Fan dei Pink Floyd e amante della musica, spolvero regolarmente la mia batteria e ho le gambe sempre pronte per il doppio pedale.","image":"https://static.flowing.it/wp-content/uploads/2019/08/09103946/alessandro-violini.jpg","isSurfer":true,"social":{"facebook":"https://www.facebook.com/aviolini","twitter":"https://twitter.com/Violo","linkedin":"https://www.linkedin.com/in/alessandroviolini/"},"slug":"alessandro_violini","isActive":true}],"featuredImage":"https://static.flowing.it/wp-content/uploads/2020/07/07173302/Schermata-2020-07-07-alle-17.31.35.png","links":[],"seo":{"title":"","metadesc":"","keywords":[],"social":{"facebook":{"title":null,"description":null,"image":null,"imageId":null},"twitter":{"title":null,"description":null,"image":null,"imageId":null}}},"additionalFields":{"holdDate":["30/06/2020"]}},{"id":351,"title":"Learning over Delivery, il business e l’innovazione ai tempi della complessità","content":"\n

Lavorare a progetti complessi richiede un metodo che ti supporti, saperlo padroneggiare ed evolverlo per tenere allineati business value e project delivery.

\n\n\n\n

I business goal e gli user need sono requisiti fondamentali su cui costruire un progetto che funzioni, la base su cui poggiare le decisioni strategiche, che permette al team di fare scelte condivise, in corso d’opera, in linea con gli obiettivi-chiave.

\n\n\n\n

Nel talk ad Agile for Innovation Silvia ha parlato del nostro approccio ai contesti complessi e delle nostre evoluzioni nel tempo, dal contratto Soddisfatti o Rimborsati, alla Discovery e Continuous discovery.

\n\n\n\n

Qui le slide:

\n\n\n\n
\n\n\n\n

Flowing nasce il 19.02.2019 da ideato e extrategy, ecco perché nel video e nelle slide trovi uno di questi brand! Scopri di più sul nostro speciale percorso di co-creazione di Flowing.

\n\n\n\n

Cover photo by Annie Spratt on Unsplash

\n","slug":"learning-over-delivery-business-innovazione-complessita","created":"2019-08-09 11:29:31","categories":[{"id":86,"slug":"talk","label":"Talk","url":"https://wp.flowing.it/category/talk/","parent":0}],"services":[{"id":94,"slug":"strategy","label":"Strategy","url":"https://wp.flowing.it/services/strategy/","parent":0}],"tags":[{"id":127,"slug":"continuous-discovery","label":"continuous discovery","url":"https://wp.flowing.it/tag/continuous-discovery/","parent":null},{"id":124,"slug":"delivery","label":"delivery","url":"https://wp.flowing.it/tag/delivery/","parent":null},{"id":125,"slug":"complexity","label":"complexity","url":"https://wp.flowing.it/tag/complexity/","parent":null},{"id":126,"slug":"learning","label":"learning","url":"https://wp.flowing.it/tag/learning/","parent":null},{"id":112,"slug":"our-flow","label":"our flow","url":"https://wp.flowing.it/tag/our-flow/","parent":null},{"id":96,"slug":"contratto-sor","label":"contratto SoR","url":"https://wp.flowing.it/tag/contratto-sor/","parent":null},{"id":66,"slug":"discovery","label":"discovery","url":"https://wp.flowing.it/tag/discovery/","parent":null}],"people":[{"id":19,"name":"Silvia Morresi","role":"Marketing & Business design","description":"Fin dagli inizi esploro e continuo ancora oggi ad esplorare i progetti digitali da diverse prospettive. Dalla progettazione alla consulenza, dall'ascolto delle esigenze dei clienti alla co-creazione della strategia e della soluzione. Perché trovare connessioni è la mia passione, e la complessità di questo mondo mi dà un gran da fare ;)\r\nTrascorrere il tempo in ottima compagnia, leggere libri, ascoltare la mia radio preferita, viaggiare sono alcuni dei miei ponti verso la felicità.","image":"https://static.flowing.it/wp-content/uploads/2019/08/08124309/silvia-morresi.jpg","isSurfer":true,"social":{"facebook":"","twitter":"https://twitter.com/Silvia_Morresi","linkedin":"www.linkedin.com/in/silviamorresi"},"slug":"silvia_morresi","isActive":true}],"featuredImage":"https://static.flowing.it/wp-content/uploads/2019/08/09112905/annie-spratt-kZO9xqmO_TA-unsplash.jpg","links":[],"seo":{"title":"","metadesc":"Come approcciarsi a contesti complessi: talk di Silvia Morresi all'Agile for Innovation 2018","keywords":[],"social":{"facebook":{"title":null,"description":null,"image":null,"imageId":null},"twitter":{"title":null,"description":null,"image":null,"imageId":null}}},"additionalFields":{"holdDate":["01/03/2018"]}}],"total":2},"status":200,"headers":{}},"blogResp":{"data":{"items":[{"id":689,"title":"Non-Functional Requirements ….mind this gap!","content":"\n

Un elemento importante quando si devono prendere decisioni che riguardano un software sono i non-functional requirements detti anche NFR. Mentre un requisito funzionale serve per definire il comportamento di un software (brutalmente definire il cosa deve fare) un NFR serve per definire come valutare l’operato di un software. Potete trovare un elenco (non completo) di NFR qui, tra questi compaiono performance, testabilità, accessibilità, etc. Tenere in considerazione gli NFR è fondamentale per definire l’architettura di un’applicazione in maniera consapevole. Anche la scelta dei framework e delle librerie da utilizzare rientra nelle scelte fortemente influenzate dagli NFR. 

\n\n\n\n

Proprio per facilitarci in questa scelta abbiamo ideato un tool che ci permette di tracciare quali sono gli NFR più importanti, da utilizzare durante la nostra discovery. Il nome di questo tool è Framework Compass Chart.

\n\n\n\n

Come compilare un Framework Compass Chart

\n\n\n\n

Il primo step è quello di scegliere gli NFR importanti per il progetto, cercando di sceglierne un numero che va da un minimo di 4 ad un massimo di 6. A questo punto si posizionano gli NFR su di un grafico a radar come il seguente. Una cosa importante da segnalare è che la compilazione del grafico viene fatta da tutto il team, compreso il cliente, e non solo dal reparto tecnico.

\n\n\n\n
\"framework
\n\n\n\n

Il secondo step è quello di dare un voto da 1 a 5 per ognuno degli NFR selezionati. Qui la tecnica da utilizzare è la stessa del Planning Poker. Tutti i membri del team votano contemporaneamente, ed i membri che hanno dato il voto più alto o più basso prendono la parola giustificando il loro voto; il processo quindi si ripete finché non si ottiene l’unanimità. Una volta ottenuti i valori li si riporta sul grafico, ottenendo un risultato simile al seguente:

\n\n\n\n
\"framework
\n\n\n\n

Il nome Framework Compass Chart non è casuale. Va infatti utilizzato come “bussola” durante le discussioni del team tecnico. Utilizzandolo abbiamo notato un maggiore allineamento durante le discussioni, evitando incomprensioni causate da cose che vengono date per scontato.

\n\n\n\n

L’importanza dei tradeoff

\n\n\n\n

Questo grafico aiuta anche a ricordare che ogni scelta tecnologica ha sempre un tradeoff. Scegliere il framework più testabile potrebbe portare a rinunciare ad un po’ di velocity e viceversa. Questo argomento può essere molto delicato da affrontare in un team di sviluppatori. A tal proposito mi piace ricordare questa citazione: 

\n\n\n\n

Developers understand the benefits of everything and the tradeoffs of nothing! 

Rich Hickey

\n\n\n\n

Proprio visualizzare quali sono gli NFR e la loro importanza aiuta a trovare il giusto equilibrio tra i benefici dei framework che utilizziamo ed i loro tradeoff. Se volete provare a creare un Framework Compass Chart, stiamo sviluppando un side project chiamato “Make up your mind”: piccola suite di tool per il decision making utilizzabili da web. Qui trovate una demo, mentre il codice è disponibile su GitHub .

\n\n\n\n

Appuntamento a Vienna

\n\n\n\n

Il prossimo Settembre sarò ospite di ViennaJS, user group dedicato al JavaScript attivo nella capitale austriaca, proprio con un talk dedicato a questo tool. Sarà un’ottima occasione di parlare di NFR e di scelte tecnologiche, argomenti che oggi mi stanno particolarmente a cuore. Sarà l’occasione per testare le nostre idee con una community nuova e, perché no, assaggiare l’originale Sachertorte.

\n","slug":"non-functional-requirements-mind-this-gap","created":"2019-10-16 12:34:59","categories":[{"id":1,"slug":"blog","label":"Blog","url":"https://wp.flowing.it/category/blog/","parent":0}],"services":[],"tags":[{"id":175,"slug":"decision-making","label":"decision making","url":"https://wp.flowing.it/tag/decision-making/","parent":null},{"id":106,"slug":"frameworkless","label":"frameworkless","url":"https://wp.flowing.it/tag/frameworkless/","parent":null},{"id":66,"slug":"discovery","label":"discovery","url":"https://wp.flowing.it/tag/discovery/","parent":null}],"people":[{"id":14,"name":"Francesco Strazzullo","role":"Partner - Development","description":"Appassionato developer dal 2005, mi occupo anche di training e consulenza legata al mondo JavaScript. Ho deciso che da grande avrei fatto lo sviluppatore dopo aver visto in azione il primo mitico Tomb Raider. Credo fermamente che condividere le proprie conoscenze sia una parte integrante del mestiere dello sviluppatore, quindi dedico molto tempo a prepare talk, scrivere libri e post su vari blog. Nel tempo libero rimasto probabilmente sono ai fornelli (o ad un barbecue) o davanti all'amata PlayStation.","image":"https://static.flowing.it/wp-content/uploads/2019/08/09104406/francesco-strazzullo.jpg","isSurfer":true,"social":{"facebook":"","twitter":"https://twitter.com/TheStrazz86","linkedin":"https://www.linkedin.com/in/francescostrazzullo/"},"slug":"francesco_strazzullo","isActive":true}],"featuredImage":"https://static.flowing.it/wp-content/uploads/2019/10/16123437/EXT_img-thumb-post_straz.jpg","links":[],"seo":{"title":"","metadesc":"Quando si devono prendere decisioni che riguardano un software, i non-functional requirements vanno tenuti in considerazione","keywords":[],"social":{"facebook":{"title":null,"description":null,"image":null,"imageId":null},"twitter":{"title":null,"description":null,"image":null,"imageId":null}}},"additionalFields":{"holdDate":["06/07/2018"]}},{"id":718,"title":"Siamo i nostri servizi o il nostro metodo?","content":"\n

I nostri servizi cambiano nel tempo, si evolvono rispetto allo scenario in cui si trovano i nostri clienti e alle loro esigenze. Ma anche il nostro metodo di lavoro si evolve: gestire e lavorare a progetti complessi lo ha fatto maturare nel tempo.

\n\n\n\n

Modificare in modo incrementale il modello di business della nostra organizzazione implica fare cambiamenti e ricevere feedback per validare i bisogni dei nostri clienti e le potenzialità della nostra value proposition. Il tutto in accordo con la vision e gli obiettivi aziendali: è questo specchio tra aspetti interni e esterni a generare il punto in cui siamo e la direzione verso cui vogliamo andareStatica e dinamica ci consentono di mantenerci in equilibrio sulla nostra vision.

\n\n\n\n

Per la nostra area sviluppo ci stiamo muovendo verso progetti complessi, direttamente legati al core business del cliente, che prevedono l’uso di tecnologie web e mobile.

\n\n\n\n

Il metodo come supporta questo percorso?

\n\n\n\n

Oltre a quello che facciamo quando il progetto è avviato, è importante capire fin da subito se il prospect è un possibile cliente giusto per noi e viceversa.

\n\n\n\n

Per questo scopo, fino a qualche anno fa utilizzavamo la checklist del valore, una checklist che usavamo fin dal primo incontro con il cliente con il fine di avere ben chiaro lo scenario in cui si trova, per poter consegnare valore rispetto a ciò che ci veniva raccontato.

\n\n\n\n

Questo ci permetteva di avere molte informazioni utili sui progetti da avviare e sul contesto in cui erano inseriti, ascoltando il racconto dei nostri clienti e le risposte alle nostre domande.

\n\n\n\n

Essere in ascolto e porsi con questo mindset per noi è stato molto importante, ma mancava qualcosa. All’ascolto dovevamo aggiungere il nostro contributo proattivo: abbiamo quindi disegnato una sessione strutturata – la nostra discovery – per far emergere tutto quello che è necessario per il progetto, non solo quello che il cliente sa di sapere.

\n\n\n\n

In sintesi la discovery (per tutti i dettagli potete leggere qui) è la prima sessione di lavoro che facciamo con i nostri clienti che vogliono sviluppare un progetto web o mobile. In questa giornata entriamo in profondità nella parte business e del flusso di utilizzo del software, l’obiettivo è far emergere quella conoscenza esplicita e tacita che consente al progetto di avere obiettivi e metriche su cui misurarsi e in base ai quali prendere decisioni in corso d’opera, oltre a stimare l’entità del progetto.

\n\n\n\n

Fatto questo, noi e il cliente abbiamo delle basi solide su cui ragionare, per decidere se può essere il partner e il progetto giusto su cui poter lavorare. E avviare non solo un progetto ma una relazione di fiducia reciproca, che farà bene al progetto e a chi ci lavora.

\n\n\n\n

Il metodo quindi evolve non perché evolvono i servizi (sviluppare siti web, app native, app multipiattaforma, ecc…): evolve per garantire al cliente la consegna di valore, la massima che noi possiamo offrire con le nostre skill, capacità, competenze.

\n\n\n\n

Questo approccio piace ai lead che incontriamo?

\n\n\n\n

A molti, non a tutti. La discovery è una delle cose di cui parliamo fin da subito, per far conoscere il modo in cui lavoriamo e come possiamo aiutarli. Se non ne percepiscono il valore, è una buona indicazione del fatto che non potremo essere buoni partner. Come il cliente ha bisogno di selezionare il partner giusto, anche noi vogliamo scegliere i clienti giusti per noi, rispetto al nostro modello di business, metodo di lavoro, visione e valori. Di fatto, fa parte del nostro modo di selezionare i lead e di posizionarci nell’ampio e variegato mondo IT.

\n\n\n\n

Photo credits: Figura di Rubin: un vaso o due visi

\n","slug":"siamo-i-nostri-servizi-o-il-nostro-metodo","created":"2019-10-16 16:58:50","categories":[{"id":1,"slug":"blog","label":"Blog","url":"https://wp.flowing.it/category/blog/","parent":0}],"services":[],"tags":[{"id":183,"slug":"evolution","label":"evolution","url":"https://wp.flowing.it/tag/evolution/","parent":null},{"id":182,"slug":"business-model-validation","label":"business model validation","url":"https://wp.flowing.it/tag/business-model-validation/","parent":null},{"id":184,"slug":"fiducia","label":"fiducia","url":"https://wp.flowing.it/tag/fiducia/","parent":null},{"id":66,"slug":"discovery","label":"discovery","url":"https://wp.flowing.it/tag/discovery/","parent":null}],"people":[{"id":19,"name":"Silvia Morresi","role":"Marketing & Business design","description":"Fin dagli inizi esploro e continuo ancora oggi ad esplorare i progetti digitali da diverse prospettive. Dalla progettazione alla consulenza, dall'ascolto delle esigenze dei clienti alla co-creazione della strategia e della soluzione. Perché trovare connessioni è la mia passione, e la complessità di questo mondo mi dà un gran da fare ;)\r\nTrascorrere il tempo in ottima compagnia, leggere libri, ascoltare la mia radio preferita, viaggiare sono alcuni dei miei ponti verso la felicità.","image":"https://static.flowing.it/wp-content/uploads/2019/08/08124309/silvia-morresi.jpg","isSurfer":true,"social":{"facebook":"","twitter":"https://twitter.com/Silvia_Morresi","linkedin":"www.linkedin.com/in/silviamorresi"},"slug":"silvia_morresi","isActive":true}],"featuredImage":"https://static.flowing.it/wp-content/uploads/2019/10/16165833/thb__speculare_470x300.jpg","links":[],"seo":{"title":"","metadesc":"I nostri servizi cambiano nel tempo, si evolvono rispetto allo scenario in cui si trovano i nostri clienti e alle loro esigenze. Ma anche il nostro metodo di lavoro si evolve.","keywords":[],"social":{"facebook":{"title":null,"description":null,"image":null,"imageId":null},"twitter":{"title":null,"description":null,"image":null,"imageId":null}}},"additionalFields":{"holdDate":["24/01/2018"]}},{"id":514,"title":"La nostra discovery: partire dalla strategia per consegnare valore","content":"\n

La nostra esperienza sul campo in merito a sviluppo mobile e web ci ha convinto che essere ottimi esecutori tecnici delle richieste dei nostri clienti non è sufficiente per consegnare valore.

\n\n\n\n

Con la nostra modalità contrattuale Soddisfatti o Rimborsati,  abbiamo dato al cliente la possibilità di avere potere decisionale costante sul progetto, anziché vincolarlo a scelte iniziali che possono “costringerlo” in un scenario di applicazione superato. E diamo la stessa possibilità anche agli utenti utilizzatori, possiamo ascoltare i loro feedback e adattare a questi la soluzione, mobile o web che sia.
Questo approccio consente di cambiare rotta o di fermarsi prima del completamento del piano ipotizzato all’inizio: capita frequentemente che di fronte a un piano articolato solo alcune parti si rivelino realmente necessarie per l’utente finale.
Quindi, no panic: cambiare le tappe verso la meta si può, e anche cambiare la meta.

\n\n\n\n

Al nostro contratto da qualche tempo aggiungiamo una fase iniziale – la discovery – una sessione di lavoro che va da una mezza giornata a due giorni, in cui il nostro team lavora insieme al team del cliente per:

\n\n\n\n\n\n\n\n

In concreto come si svolge? 
La sessione di lavoro attraversa quattro fasi principali:

\n\n\n\n\n\n\n\n

Quali sono i vantaggi principali?

\n\n\n\n\n\n\n\n

Se il contratto ci consente di cambiare il tragitto o anche la meta in corso d’opera, con la discovery ci assicuriamo fin da subito che la meta sia chiara a tutto il team. Quindi più facile e veloce da raggiungere.

\n\n\n\n

Photo credits: https://agilewarrior.wordpress.com/2010/11/06/the-agile-inception-deck/

\n","slug":"la-nostra-discovery-partire-dalla-strategia-per-consegnare-valore","created":"2019-09-18 15:32:42","categories":[{"id":1,"slug":"blog","label":"Blog","url":"https://wp.flowing.it/category/blog/","parent":0}],"services":[],"tags":[{"id":131,"slug":"valore","label":"valore","url":"https://wp.flowing.it/tag/valore/","parent":null},{"id":39,"slug":"business-model","label":"business model","url":"https://wp.flowing.it/tag/business-model/","parent":null},{"id":66,"slug":"discovery","label":"discovery","url":"https://wp.flowing.it/tag/discovery/","parent":null},{"id":76,"slug":"eventstorming","label":"EventStorming","url":"https://wp.flowing.it/tag/eventstorming/","parent":null},{"id":72,"slug":"lego-serious-play","label":"lego serious play","url":"https://wp.flowing.it/tag/lego-serious-play/","parent":null}],"people":[{"id":19,"name":"Silvia Morresi","role":"Marketing & Business design","description":"Fin dagli inizi esploro e continuo ancora oggi ad esplorare i progetti digitali da diverse prospettive. Dalla progettazione alla consulenza, dall'ascolto delle esigenze dei clienti alla co-creazione della strategia e della soluzione. Perché trovare connessioni è la mia passione, e la complessità di questo mondo mi dà un gran da fare ;)\r\nTrascorrere il tempo in ottima compagnia, leggere libri, ascoltare la mia radio preferita, viaggiare sono alcuni dei miei ponti verso la felicità.","image":"https://static.flowing.it/wp-content/uploads/2019/08/08124309/silvia-morresi.jpg","isSurfer":true,"social":{"facebook":"","twitter":"https://twitter.com/Silvia_Morresi","linkedin":"www.linkedin.com/in/silviamorresi"},"slug":"silvia_morresi","isActive":true}],"featuredImage":"https://static.flowing.it/wp-content/uploads/2019/09/19150120/Schermata-2019-09-19-alle-15.00.24.png","links":[],"seo":{"title":"","metadesc":"La nostra esperienza sul campo in merito a sviluppo mobile e web ci ha convinto che essere ottimi esecutori tecnici delle richieste dei nostri clienti non è sufficiente per consegnare valore.","keywords":[],"social":{"facebook":{"title":null,"description":null,"image":null,"imageId":null},"twitter":{"title":null,"description":null,"image":null,"imageId":null}}},"additionalFields":{"holdDate":["22/02/2016"]}}],"total":3},"status":200,"headers":{}}}})}catch(_){}