talk

L’approccio agile ai contratti e la consegna di valore

talk

Intervento sul tema dei contratti agili fatto in due eventi: agilmente, a maggio e better software, a settembre 2012, dove Michele presenta l’esperienza di extrategy nel proporre, adottare e sperimentare un contratto non convenzionale per lo sviluppo di progetti IT.

Le metodologie agili, oltre che nelle pratiche organizzative interne, possono essere applicate con successo anche nella contrattazione con il cliente: un contratto agile come aiuta a stabilire un rapporto sano con il cliente? Michele condivide anche un caso pratico di un contratto agile che extrategy ha utilizzato con un proprio cliente, tutto con un unico grande obiettivo: la consegna di valore.

Cos’è il contratto convenzionale nel nostro mondo?

È quel pezzo di carta (meglio se con tante clausole scritte piccole) pieno di roba che fa cadere inevitabilmente l’occhio e la discussione quasi esclusivamente su una cosa: la cifra in basso a destra.

Le attività di Michele come commerciale, da almeno un paio d’anni, stanno vertendo su questo: spostare l’attenzione su altro. Non perché in questo contesto il denaro non sia importante, sia chiaro, ma perché non possiamo legare un numero (fisso) ad uno scope (fisso). Non funziona. Nell’intervento racconta come ci muoviamo per ovviare a questo problema. Funziona, te lo assicuro.

Ma prima di provare questi contratti devi credere in due cose:

1. il metodo conta
Agile, per noi, fa la differenza. Ti aiuta. Semplifica. Fa raggiungere prima e meglio gli obiettivi.

2. le persone prima di tutto
Senza persone smart, che hanno voglia di fare come si deve, non si va da nessuna parte. Le persone decidono. Risolvono.

Con grandissimo piacere, dal better software, ci portiamo via proprio questo: chi mastica agile da un po’ di tempo, ha cominciato a parlare sempre di più delle persone. In questo contesto, perfetto l’intervento di Andrea Provaglio, il cuore pulsante dell’agile.
Perché no, non è solo codice.

Se noi ragioniamo in questi termini da diversi mesi lo dobbiamo principalmente a due persone: il nostro coach agile (nel vero senso etimologico del termine) Jacopo Romei e Paolo Manocchi, coach comportamentale che aiuta a completare il cerchio.
Metodo e persone.

Perché agile parte dalle persone. Poi viene il metodo. Poi vengono i contratti.

Flowing nasce il 19.02.2019 da ideato e extrategy, ecco perché nelle slide e nel video trovi uno di questi brand! Scopri di più sul nostro speciale percorso di co-creazione di Flowing.