talk

Il Frameworkless approach goes to London

talk

Come sai siamo Amazon Consulting Partner, e seppur AWS ha annunciato Fargate e l’integrazione su ECS di Kubernetes,
volevamo anche uno strumento per il deployment dei nostri cluster che ci desse comunque un minimo di gestione e di libertà.

Kubernetes Operations è uno dei tanti progetti che si è messo in luce per la creazione e l’automatizzazione di cluster con focus iniziale proprio su AWS.

Siamo rimasti piacevolmente sorpresi dalla sua facilità e dall’adattabilità al mondo AWS, dai bilanciatori ELB fino ai volumi EBS.

Con un “semplice comando”

kops create cluster --cloud=aws --master-zones=eu-west-1a,eu-west-1b,eu-west-1c --zones=eu-west-1a,eu-west-1b,eu-west-1c --node-count=3 --topology private --networking weave --node-size=t2.medium --master-size=t2.medium --vpc=vpc-xxxx --bastion="true" --cloud-labels "Owner=alemazz" --ssh-public-key ~/.ssh/k8s.pub --target=terraform --state s3://xxx-ideato-it-state-store --yes --out terraform/kops --name xxxx.ideato.it

Siamo in grado di creare un cluster privato in HA, su multiple AZ dietro SSH Bastion con stato persistente e salvato su S3.

La ciliegina sulla torta, è il supporto a Terraform che tramite gli switch

--target=terraform --out terraform/kops

permette di generare un template terraform, con cui usare i classici comandi

terraform plan

per il dry-run e

terraform apply

per applicare le modiche.

Avendo abbracciato da tempo i principi di Infrastructure as Code, abbiamo deciso di usare Terraform perché ci mette in grado di fare versioning, mantenere e consegnare al cliente il codice infrastrutturale del suo cluster ed ora, grazie a Kubernetes Operations, tutto questo è ancora più semplice da gestire.

\n\n\n\n

Qui le slide:

\n\n\n\n
\n\n\n\n

Flowing nasce il 19.02.2019 da ideato e extrategy, ecco perché nelle slide trovi uno di questi brand! Scopri di più sul nostro speciale percorso di co-creazione di Flowing.

\n","slug":"webdeldn-frameworkless-frontend-development","created":"2018-04-17 15:33:56","categories":[{"id":86,"slug":"talk","label":"Talk","url":"https://wp.flowing.it/category/talk/","parent":0}],"services":[{"id":93,"slug":"development","label":"Development","url":"https://wp.flowing.it/services/development/","parent":0}],"tags":[{"id":106,"slug":"frameworkless","label":"frameworkless","url":"https://wp.flowing.it/tag/frameworkless/","parent":null},{"id":64,"slug":"javascript","label":"javascript","url":"https://wp.flowing.it/tag/javascript/","parent":null}],"people":[{"id":14,"name":"Francesco Strazzullo","role":"Development","description":"Appassionato developer dal 2005, mi occupo anche di training e consulenza legata al mondo JavaScript. Ho deciso che da grande avrei fatto lo sviluppatore dopo aver visto in azione il primo mitico Tomb Raider. Credo fermamente che condividere le proprie conoscenze sia una parte integrante del mestiere dello sviluppatore, quindi dedico molto tempo a prepare talk, scrivere libri e post su vari blog. Nel tempo libero rimasto probabilmente sono ai fornelli (o ad un barbecue) o davanti all'amata PlayStation.","image":"https://static.flowing.it/wp-content/uploads/2019/08/09104406/francesco-strazzullo.jpg","isSurfer":true,"social":{"facebook":"","twitter":"https://twitter.com/TheStrazz86","linkedin":"https://www.linkedin.com/in/francescostrazzullo/"},"slug":"francesco_strazzullo"}],"featuredImage":"https://static.flowing.it/wp-content/uploads/2018/04/09092940/Frameworkless__eventbrite-cover-031.png","links":[],"seo":{"title":"","metadesc":"Talk al WEBdeLDN, user group londinese che si occupa di sviluppo web a 360 gradi: il tema è l'approccio Frameworkless nello sviluppo frontend.","keywords":[],"social":{"facebook":{"title":null,"description":null,"image":null,"imageId":null},"twitter":{"title":null,"description":null,"image":null,"imageId":null}}},"additionalFields":{"holdDate":["17/04/2018"]}},"status":200,"headers":{}}})}catch(_){}