Il Career Path: cos’è e in cosa consiste

Fedeli ai riferimenti culturali della nostra organizzazione, agiamo giorno dopo giorno per migliorare i processi interni, aggiornandoli sulla base della valutazione degli obiettivi raggiunti, dei mutamenti contestuali e delle competenze professionali. Proprio per questo offriamo ai nostri Surfer opportunità di crescita continua, motivandoli a potenziare le loro capacità e competenze.

Premessa

Al fine di progettare, realizzare ed evolvere l’esperienza d’uso a beneficio del cliente e dell’utente finale, in Flowing, crediamo sia necessario che ogni surfer sviluppi consapevolezza delle proprie capacità e competenze. Non basta avere chiaro il ruolo che si ricopre, è necessario anche conoscere la direzione giusta da prendere per poter crescere e migliorare.

Vogliamo quindi mettere in chiaro come può evolvere la crescita professionale ed economica di un surfer in Flowing e come è possibile rivendere all’esterno l’esperienza maturata. Perché lo facciamo?

  • Per maturare ed acquisire esperienza
  • Per mantenere reward, recognition e motivation
  • Per essere attrattivi
  • Per completarci
  • Per crescere come azienda
  • Perché le persone rimangano
  • Per creare senso di appartenenza
  • Per evitare che il percorso personale di crescita sia auto-sviluppato in modo azzardato
  • Per creare un ambiente in cui le persone sia soddisfatte
  • Per tarare le aspettative

Cos’è il Career Path

Il Career Path è quell’insieme di processi utili a comprendere l’avanzamento di carriera di ogni Surfer all’interno del nostro ecosistema: è un processo ben strutturato che ci aiuta a definire i livelli di competenza/responsabilità.

L’obiettivo è rendere i Surfers consapevoli delle proprie capacità e competenze, al fine di sviluppare motivation e recognition. Pertanto è necessario avere chiaro il contesto e la direzione da seguire: bisogna crescere e migliorare in funzione degli obiettivi aziendali.

Le dinamiche del Career Path comprendono e coinvolgono alcuni processi interdipendenti, ovvero la definizione del Job Title, l’utilizzo di feedback e i criteri di compensation, che spiegheremo brevemente di seguito con rimando ai singoli approfondimenti.

La scelta del Job Title

Il Job Title descrive il valore e il contributo del singolo surfer all’interno dell’intero ecosistema e permette di riconoscere la sua professione internamente ed esternamente alla community. È visibile nella sezione del sito dedicata ai nostri Surfers e come firma nelle email.

Come ogni elemento all’interno del nostro ecosistema, la sua definizione segue un iter procedurale che ci permette di lavorare in maniera funzionale e orientata.

L’utilizzo di feedback

In Flowing è fondamentale ricercare continuamente feedback poiché, soprattutto all’interno di un sistema complesso, essi permettono di guidare e orientare l’evoluzione e il comportamento delle persone al fine di conciliare bisogni, aspirazioni personali, cultura aziendale e aspettative di business.

In altre parole, nell’ecosistema di Flowing, il feedback è fondamentale poiché permette di basarsi su dati concreti per il raggiungimento degli obiettivi personali e professionali. Qui per approfondire.

I criteri di compensation

La compensation, ovvero la ricompensa offerta per il valore che il surfer porta all’ecosistema, si basa su alcuni criteri che vengono valutati già durante la fase di recruiting. Essi consistono nella passione per il progetto, nel livello di competenze sia hard che soft, nell’adesione allOur Flow e nel contributo che nel tempo viene apportato alla governance, alla salute e all’equilibrio aziendale.

Di seguito l’articolo di approfondimento

Questo può garantire, insieme agli altri elementi, un Career Path soddisfacente per ogni singolo Surfer.