Criteri della Compensation

Flowing è un’azienda con una struttura basata su un open governance, ovvero una governance aperta ai propri dipendenti.  Poiché all’interno di Flowing ogni singola persona è chiamata a mettersi in gioco, attraverso competenze e attitudini specifiche, con il termine compensation ci riferiamo alla ricompensa offerta per il valore che il surfer porta all’ecosistema

È uno dei pochi ambiti al di fuori dell’Open Governance, di cui si occupa esclusivamente l’Amministratore Unico, il quale ha la responsabilità di prendere decisioni delicate e soggette a vincoli dettati dalla legge.

Su quali basi viene definito questo valore? Com’è facile intuire, non tutte le caratteristiche possono essere misurate scientificamente (es: posso misurare il livello di inglese di una persona, ma non l’empatia). Non abbiamo una formula matematica che determina la compensation: gli aspetti da considerare sono diversi e si basano su alcuni criteri di valutazione che descriviamo di seguito.

Passione per il Progetto Flowing

La motivazione e la passione verso il progetto è il fattore numero uno per creare una relazione win-win tra dipendente e organizzazione. Il primo parametro che l’amministratore valuta è la risposta alla domanda “perché proprio Flowing?”.

Flowing è un progetto in continua evoluzione, al centro del quale vi è la sua Community, composta da persone che interagiscono tra loro per creare soluzioni di valore: le idee e le aspirazioni individuali sono spesso motore di crescita e innovazione. È tuttavia fondamentale che tali idee e aspirazioni siano funzionali agli obiettivi di Flowing

Grazie a questa sinergia, e quindi facendo si che tutti siano focalizzati sugli stessi obiettivi, la community e il progetto possono progredire. Rilevare nel surfer la passione per il nostro disegno aziendale e la volontà di essere parte dell’intero ecosistema, anche attraverso una visione per i prossimi 1-3 anni, è per noi il primo criterio di valutazione.

Competenze

Per portare valore in un ecosistema come Flowing bisogna avere un ventaglio di competenze molto ampio. Questo è un altro criterio che incide molto sulla compensation. Classifichiamo le competenze in queste categorie: 

  • Hard
    • Preparazione tecnica nella propria professionalità
    • Esperienza tecnica nella propria professionalità
    • Esperienza e proattività nel problem solving
  • Soft
    • Capacità di relazionarsi con persone/team/clienti
    • Proattività nel team e nelle dinamiche aziendali
    • Empatia ed intelligenza emotiva
    • Capacità di prendere decisioni
    • Capacità di comunicare conoscenza scritta
    • Capacità di parlare in pubblico

Seniority

Oltre l’ampiezza delle competenze, anche la verticalità e la capacità di far sì che esse abbiano un impatto profondo e armonioso sull’ecosistema Flowing è importante. Ciò può avvenire attraverso la volontà di agire e la dedizione per il nostro progetto.

Per questo motivo, piuttosto che la somma degli anni di anzianità o di carriera, definiamo la seniority come il tempo passato proficuamente su diversi aspetti specifici della community (Our Flow). Questi aspetti sono:

  • Profondità di conoscenza della propria area di competenza tecnica
  • Gestione Team/Progetto
  • Leadership emergente per soluzioni tecniche e non
  • Allineamento alla cultura di Flowing
  • Conoscenza e contributo diretto sulle dinamiche e sui processi di Our-Flow
  • Conoscenza e contributo diretto sulle dinamiche e sui meccanismi della Governance
  • Capacità di trasmettere il valore delle scelte tecniche e culturali di Flowing ai non addetti ai lavori
  • Capacità di saper spiegare Flowing esternamente
  • Contributo nelle attività di comunicazione ufficiale di Flowing (articoli di blog, playbook, case study, etc)
  • Capacità di far crescere gli altri attraverso il proprio operato (Flowing academy, servant leadership, Flowing classroom)
  • Mentorship agli altri surfer attraverso la dinamica dedicata
  • Contributo all’evoluzione del progetto Flowing

NB: è possibile notare che il profilo ideale individuato da questi ultimi due paragrafi è quello che viene comunemente chiamato “T-shaped”.

Attività di Governance continuative

In Flowing ci sono dei processi nati da esigenze di Governance che hanno dato origine a team specializzati su alcune dinamiche aziendali. Portare il proprio contributo facendo parte di questi team, ma anche contribuire alle dinamiche senza essere ufficialmente parte dei team, è un’indicazione utilizzata per la compensation. Gli attuali team in essere sono:

  • Team di Governo
  • Team di Recruiting/OnBoarding
  • Team di Planning
  • Team di Classroom
  • Team di Academy

NB: la partecipazione a questi team non garantisce di per sé una compensation più alta, ma l’esito (positivo o negativo) del lavoro dei team è un’indicazione di cui l’Amministratore tiene conto.

Salute aziendale

La compensation viene influenzata anche dal periodo economico che sta vivendo Flowing. Ciò è fondamentale per la sopravvivenza stessa dell’azienda: aumentare gli stipendi non tenendo conto degli scenari contestuali sarebbe miope e rischierebbe di compromettere il progetto stesso. Per questo l’Amministratore tiene in considerazione:

  • Operazioni straordinarie rilevanti che possano inficiare la salute aziendale
  • Della stabilità di mercato apparente o in crescita
  • Di avere uno scenario a 1-3 anni positivo e/o in crescita
  • Di avere almeno un EBIT superiore al 17-20% al netto delle rivalutazioni salariali

Equilibrio aziendale

Per Flowing è essenziale non generare differenze e trattare tutti con gli stessi criteri. Tuttavia la compensation non può essere calcolata con un algoritmo perché i criteri qui descritti si applicano a un contesto in continua mutazione e a volte possono produrre risultati leggermente diversi su situazioni simili.

Queste differenze, dovute al contesto, sono però minime e, appunto, in equilibrio con i criteri qui esplicitati. Il perdurare del rapporto tra Flowing e il surfer fa sì che eventuali errori di valutazione vengano corretti in successive rivalutazioni.

La sensibilità di questo equilibrio è un focus dell’Amministratore il quale ha il maggior numero di informazioni per poter decidere. Tra queste informazioni vengono considerate la storicità dell’individuo e le condizioni del periodo che si sta vivendo, senza sottovalutare l’istinto del momento. Inoltre, l’Amministratore per la raccolta dei dati, si avvale delle dinamiche proprie di Flowing come ciclo di feedback, mentorship e mappatura del career path.

Valutazioni implicite dell’Amministratore in situazioni temporanee

Ci sono situazioni temporanee e particolari della persona o dell’azienda in cui l’amministratore può fare delle valutazioni per la calibrazione della compensation:

    • Necessità personali dell’individuo (ad esempio situazioni temporanee private che l’Amministratore si sente di dover cogliere nella negoziazione della compensation o del rapporto lavorativo in genere)
    • Situazioni o previsioni di evoluzioni aziendali (di business e/o di compagine societaria) che inibiscono alcune decisioni relative all’aumento complessivo del budget stipendi. Nello specifico si possono verificare momenti nella vita di un’azienda in cui è obbligatorio non prendere decisioni che impattano su certi aspetti di bilancio e aspettare l’evolversi di tali opportunità o situazioni per avere tutte le informazioni necessarie per decidere
    • Da ultimo, l’affidabilità della persona in un eventuale momento di crisi aziendale è un fattore positivo che influenzerà la negoziazione quando lo scenario tornerà normale

Non criteri

Oltre ai criteri elencati che influenzano la compensation sappiamo anche quali criteri invece non teniamo in considerazione:

  • Posizione geografica: il costo della vita è un fattore esterno che Flowing non può valutare e nemmeno è chiamata a farlo dato che dà libertà a tutti di risiedere e trasferirsi dove si reputa più opportuno
  • Tutte le vanity metrics personali come:
    • L’essere più o meno produttivo di altri: in Flowing abbiamo un indicatore in percentuale di produttività che aiuta il surfer a maturare la giusta sensibilità per l’equilibrio di sostenibilità necessario all’azienda. Gli obiettivi sono di gruppo e non personali
    • La redditività del progetto a cui si lavora: in Flowing abbiamo diverse tipologie di progetti, clienti e contratti. La redditività è analizzata sempre da un punto di vista generale che deve bilanciarsi nella totalità delle opportunità, le quali possono essere scelte per diverse bontà, non solo per il termine economico. Inoltre, i successi di un progetto sono sempre frutto del gruppo/team e non del singolo
    • Numero di attività di governance a cui si è lavorato: come sopra conta l’impatto generato a livello globale non la numerosità delle card
    • Numero di progetti a cui si è lavorato
    • Numero di talk fatti ad eventi e community, etc etc…

Quindi che dati devo portare per negoziare la mia RAL?

Siamo consapevoli del fatto che molti dei nostri non criteri in altre aziende sono invece dei criteri che influiscono sulla compensation, per questo vogliamo che tutti i surfers siano allineati su ciò che conta davvero.

Dati questi criteri, è fondamentale portare sul tavolo della discussione sulla compensation dei dati ad essi inerenti che dimostrino in che modo il progresso del surfer ha portato valore all’ecosistema Flowing. Di contro, portare sul tavolo quelli che sono stati definiti “non criteri” (vedi ultimo punto) renderebbe la discussione frustrante e non avrebbe impatto sulla valutazione. 

Il surfer può avvalersi delle dinamiche proprie di Flowing: ciclo di feedback, mentorship, mappatura della career path per raccogliere i dati giusti.

Periodicità della negoziazione

Il periodo migliore per negoziare la propria compensation è ottobre/novembre in quanto si è consolidato il risultato dell’anno in corso e l’azienda ha già fatto delle ipotesi su quello successivo. Premesso che si può fare la negoziazione in qualsiasi momento il suggerimento è di intraprenderla ogni 12 mesi. 

In ogni caso l’amministratore una volta l’anno coinvolgerà ogni surfer, con incontri dedicati, per discutere della sua compensation.

Rewards

L’amministratore si riserva di premiare simbolicamente gesti di particolare valore per l’azienda. Ad esempio, potrebbe premiare un surfer che si è impegnato particolarmente in un progetto.

L’amministratore può inoltre stabilire dei rewards simbolici per contesti di rilevanza come il recruiting. Ad esempio, dal 2021 abbiamo deciso di premiare i surfer che, di loro spontanea volontà, facendo attività di recruiting hanno facilitato l’assunzione di una o più persone con un buono Amazon di 300€.

Tutti gli altri bonus e premi sono definiti di anno in anno su obiettivi globali e distribuiti tra tutti i surfer in egual misura. Ad esempio, nel 2021 i surfer hanno diviso un premio di 50K a fronte del raggiungimento dell’obiettivo di un EBITDA percentuale, pari o superiore al 15%.